Crea sito

Perle d’acqua dolce

Torchon in perle

torchon in perle

 

Il torchon in perle è il nuovo tutorial che vi presento in collaborazione con House of gem. Mi era piaciuto molto il colore e l’oriente del filo di perle color fucsia ma non riuscivo a trovare un’idea per esaltarne tutta la sua bellezza. Curiosando nel sito ho trovato altri fili di perle, tutti molto belli, e ho pensato che avrei potuto realizzare un torchon con il filo fucsia e altri due molto chiari, che ne avrebbero esaltato il colore e il risultato mi piace molto.

Passiamo al tutorial del torchon in perle

Vi occorre:

1 filo di perle di fiume fucsia da 5-5,5 mm ovali
1 filo di perle di fiume crema
1 filo di perle di fiume leggermente rosate
cavetto in acciaio ricoperto
catena
2 separatori da 3 fili
6 schiaccini
6 coprischiaccino
9 anellini aperti da 5 mm
1 anellino aperto da 8 mm
1 moschettone

torchon in perle 2

Seguendo le istruzioni per l’infilatura delle perle (il sistema è valido per quasi tutte le infilature) della collana elegante, infilate tre fili da 32 cm. uno per ogni colore di perle d’acqua dolce, sul cavetto d’acciaio ricoperto. Quando li avete pronti attaccate le estremità dei fili ai separatori, con un anellino ogni filo.

torchon in perle 3

Dall’altra parte del separatore, sempre con un anellino, attaccate una catena da 8 cm per parte. Alla fine della catena attaccate da una parte l’anellino da 8 mm., nell’altra catena l’ultimo anellino piccolo e il moschettone.

Prima di indossarlo, arrotolatelo su se stesso più volte e il torchon in perle è pronto per portare un po’ di colore, oltre che eleganza, ai vostri outfit invernali. Se volete potete indossarlo anche senza attorcigliarlo: in questo caso non sarà un torchon ma un bellissimo girocollo in perle.

torchon in perle 1

Sciarpina

sciarpina perle e agate

La sciarpina ogni tanto ritorna nelle mie creazioni un po’ perchè mi piace proprio l’idea della collana annodata sul davanti, un po’ perchè è una creazione molto versatile, infatti si può realizzare con tantissimi materiali e tantissimi abbinamenti.

Questa volta ho scelto di abbinare le agate che avevo comprato al mare (qui potete vedere il mio bottino al mercato di Follonica… le agate che ho utilizzato sono in basso nella foto) alle perle d’acqua dolce: ho infilato le perle in un cavetto d’acciaio, intervallate da piccole perle color argento, e le ho alternate alle agate legate tra di loro con nodo ad orefice.

L’effetto di questa sciarpina mi piace moltissimo: l’oriente delle perle viene esaltato da tutti i colori delle agate e queste alleggeriscono la “serietà” della collana. Così posso indossarla sia con abbigliamenti eleganti sia con abbigliamenti sportivi e, in inverno, dà un tono di allegria ai miei houtfit scuri.

Ecco l’effetto della sciarpina legata sul collo espositore

sciarpina perle e agate 1

Collana lunga in pietra dura

collana lunga in pietra dura

La collana lunga in pietra dura è una creazione nata per caso. Avevo finito un’altra collana e, come al solito, avevo materiale sparso ovunque (sono una persona molto ordinata!!!). Mentre cominciavo a mettere a posto mi è scappato l’occhio verso tutte le perle che avevo in giro e ho notato che tutti quei colori stavano bene insieme. Si trattava di dare un senso a tutte quelle perle. Nasceva così la collana lunga in pietra dura.

La pietra del sole, l’occhio di tigre, l’onice e i cristalli azzurri li ho intervallati con perle di fiume legate tra di loro con nodo ad orefice, e per alleggerire l’insieme ho unito le sequenze di perle con una doppia catenella molto fine inframmezzata a piccole perle in corniola e cristalli trasparenti.

Il risultato è una lunga collana, da portare almeno a due giri: una collana che da sola veste molto e quindi il modo migliore di indossarla è un abbigliamento semplice. In inverno un dolcevita in contrasto di colore, in estate ci vedo una semplice camicetta bianca.

Girocollo in madreperla

girocollo in madreperla

 

Il girocollo in madreperla è una delle pochissime creazioni a cui ho dato un nome: l’ho chiamata nuvola.

Il nome mi è venuto spontaneo quando, mentre cercavo tra i vari siti su cui compro qualcosa di particolare, ho visto questo filo di madreperla. La prima cosa che mi ha colpito è stata la sua bellezza, il suo oriente e il suo colore ma, quasi simultaneamente, nella mia mente si è formata l’immagine della collana e insieme il suo nome. Infatti il filo già di per sé assomigliava ad una nuvola leggera e io ho voluto riportare questa immagine creando il girocollo in madreperla che vedete.

Non è una creazione di piccole dimensioni: è vistosa, importante, adatta a donne sicure di sé proprio perchè importante. Deve essere portata con disinvoltura senza lasciarsi schiacciare dal suo carattere deciso.

Per dare più risalto all’oriente, ho creato il girocollo in madreperla abbinando una catena in rame, un colore caldo che fa risaltare le perle semplicemente infilate su un cavetto.

Si è capito che sono innamorata di questo girocollo?

Pendente conchiglia

pendente conchiglia

 

Il pendente conchiglia è un altro modo per utilizzare le conchiglie raccolte al mare. E’ come se, aprendo una conchiglia, trovassimo dentro la perla….il famoso tesoro. 

L’anno scorso di ritorno dalle ferie, vi avevo suggerito di utilizzare le conchiglie per un bel portafoto (potete vederlo qui ). Questo pendente è molto semplice da fare quindi, quando passeggiate o passeggerete in riva al mare, ricordatevi di cosa potreste fare se trovate una bella conchiglia.

In questo caso serve una conchiglia abbastanza grande ma soprattutto con un buco al centro. Con una passata di vernice trasparente ad effetto lucido, si riesce a far risaltare i colori interni della conchiglia. Quando la vernice è asciugata, con filo di rame argentato e chiodini, si crea il ciuffo di perle nella conchiglia e il passante dietro. Un nastrino o un laccetto a contrasto e il pendente conchiglia è pronto per essere indossato