Copritazza

Il copritazza l’ho visto per la prima volta da Tiziana del blog Tittadeco e quest’anno ho deciso per una produzione in serie in vista dei regali di Natale ad amiche patite come me per the e tisane. La lavorazione è semplice e veloce e si possono utilizzare anche quegli scarti di lana che ci si ritrova in casa considerato che ne serve poca. Per i bottoni…. chi non ha bottoni volanti in casa???? Basta  abbinarli al colore della lana scelto.

copritazza

Per l’esecuzione io ho utilizzato i punti catenella, punto alto e punto basso, uncinetto 3 1/2. Tra parentesi trovate le maglie che ho utilizzato io ma naturalmente possono variare in base alla dimensione della tazza da ricoprire.

Sono partita con un numero di catenelle pari all’altezza del copritazza meno un centimetro circa per poter bere ( nel mio caso erano 20 catenelle ).

Ho continuato a punto alto fino a coprire tutta la tazza ad esclusione del manico ( 28 righe ). A questo punto ho diminuito da entrambi i lati ( 6 maglie per lato ) continuando a lavorare a punto alto solo il centro ( 8 maglie ) del copritazza in modo da passare dentro al manico e ho  terminato il lavoro con un numero di catenelle pari alle maglie che stavo lavorando per formare l’asola. 

A questo punto ho lavorato un giro di maglia bassa tutto intorno al copritazza per rifinire il lavoro e ho attaccato il bottone.

Ed ecco i copritazza per i regali di Natale finiti.