Dolcetto o scherzetto

dolcetto o scherzettoDolcetto o scherzetto ?????? Ormai anche da noi si festeggia Halloween soprattutto quando in famiglia ci sono bambini/ragazzini. Naturalmente pensiamo di aver importato questa festa dagli USA ma pochi sanno che questa festività nasce in Europa, arriva anche in Italia, anche se con poco successo a parte in qualche zona rurale, compresa la tradizione delle zucche intagliate. Se volete saperne di più ecco il link a Wikipedia

Per quest’anno ho deciso di regalare un vaso pieno di caramelle a mio nipote. Naturalmente non poteva essere un vasetto normale e così dolcetto o scherzetto si è trasformato in un lavoro di riciclo.

Volete provare????? Ecco cosa vi serve:

dolcetto o scherzetto 1un vasetto vuoto (io ho usato un vaso di sottaceti)
un pezzo di juta abbastanza grande da coprire il coperchio facendolo sbordare
piccole zucche di stoffa (le mie si erano avanzate dal matrimonio di mia figlia ma si possono anche disegnare e poi tagliare da un cartoncino arancione)
colla a caldo
pennarello per stoffa
raffia

Con la colla a caldo incollate il coperchio del vaseto al centro del pezzo di juta,

dolcetto o scherzetto 2giratelo e scrivete sulla stoffa “trick or treat”, traduzione inglese di ” dolcetto o scherzetto “: non l’ho scritto in inglese per esterofilia ma semplicemente perchè il coperchio è troppo piccolo per scrivere in italiano 😉 . Lasciate asciugare bene la scritta, anche per 24 ore.

dolcetto o scherzetto 3Sempre con la colla a caldo incollate le piccole zucche in ordine sparso sul vasetto.

dolcetto o scherzetto 4Riempite il vasetto di caramelle, chiudetelo con il suo coperchio, fategli un giro di raffia intorno e annodatela.

Ecco pronto il vostro vasetto di ” dolcetto o scherzetto ” da regalare a chi volete.

dolcetto o scherzetto 5Se volete fare anche le zucche in pannolenci nella foto cliccate qui