Crea sito

Murano

Perle in stile veneziano

perle in stile veneziano

Le perle in stile veneziano che caratterizzano questa collana le ho scovate ad un mercato anni fa. Le ho chiamate in perle in stile veneziano perchè non sono sicura che vengano o da Venezia o da Murano anche se lo stile è molto simile.

Nelle perle azzurre ci sono quasi tutte le varie lavorazioni che eseguono a Murano, l’isola in provincia di Venezia, dove si lavora il vetro. Ci sono perle con foglia d’argento, con avventurina, lisce, attorcigliate e bombate. Insomma quasi tutte le varianti che si possono trovare tra le perle in stile veneziano.

Le dimensioni delle perle sono notevoli per cui ho dovuto trovare cercare l’idea giusta perchè, una volta riunite in una collana, non risultassero non solo troppo pesanti ma fossero valorizzate nella loro bellezza.

Ho trovato che, intercalando le varie perle, sia per colore che per dimensione e mettendo tra di loro dei link in metallo argentato, la collana si alleggeriva e le perle prendevano carattere. Anche l’inserimento di perle si colore bianco ha contribuito a dare importanza alle perle in stile veneziano.

Con questa soluzione per dare la giusta distanza tra le perle, la collana una volta finita è risultata molto lunga: una collana da portare a due giri che arricchisce e veste da sola.

Come ormai saprete, questo tipo di collana la consiglio con un outfit molto semplice per contrastare l’importanza della collana stessa: come si dice “il troppo storpia” e se collane di questo tipo fossero indossate su un abbigliamento molto elaborato sarebbe veramente troppo.

Spero che anche questa collana vi sia piaciuta e, se volete, potete seguirmi anche sulla mia pagina Facebook “La magia delle pietre“.

Collana con perle veneziane

collana con perle veneziane

La collana con perle veneziane è una creazione realizzata con una parte delle perle di Murano che ho acquistato l’anno scorso.

Quando la primavera dell’anno scorso sono andata a Venezia con mia figlia per il nostro viaggetto annuale, nonostante abbia fatto molta fatica a trovare delle perle di vetro, l’ultimo giorno ho scovato un negozietto dove sono riuscita a fare un po’ di shopping di perle di Murano.

Non avendo molto tempo ho acquistato solo le perle che mi hanno colpito maggiormente, senza avere ne un progetto ne l’idea di come le avrei utilizzate.

Questa è la prima creazione nata da quelle perle: la collana con perle veneziane è nata aprendo la scatola dove le conservavo. Ho visto questo abbinamento di colori molto particolare e caldo che mi ha fatto subito pensare all’estate. La dolcezza delle perle rosa in contrasto con le “pennellate” di colore molto marcato e forte delle perle tonde mi ha ricordato il contrasto tra l’alba e il tramonto che vedo quando sono al mare. A questo punto è stato facile realizzare la collana con perle veneziane.

Tra le grandi perle ho messo dei link di color argento per alleggerire la creazione perchè le perle sono molto grandi, e dare movimento alla collana. I link così intercalati rendono ancora più importanti le perle che si fanno notare ancora di più nella loro unicità di lavorazione: infatti, come si può chiaramente notare, le perle pur sembrando uguali, sono una diversa dall’altra, il che è normale per perle realizzate a mano una ad una.

Se vi piacciono le mie creazioni potete visitare anche la mia pagina Facebook

 

Collana in perle millefiori

collana in perle millefiori

La collana in perle millefiori di Murano l’ho realizzata su richiesta di mia figlia.

Quando questa primavera siamo andate a Venezia per il nostro viaggetto annuale, come c’era da aspettarsi, nell’isola di Murano abbiamo visto tantissime collane in vetro:  non c’era che l’imbarazzo della scelta ma i prezzi erano inavvicinabili.

Stranamente mia figlia, amante del rosa, era rimasta colpita da una collana in perle di vetro color turchese e io mi sono presa l’impegno di realizzarla.

Ho scelto delle perle millefiori che, essendo una diversa dall’altra, danno movimento alla collana e, ho unito perle in cristallo trasparenti e perline mezzo cristallo turchesi, per richiamare il colore delle perle millefiori. Per avere un contrasto tra tutte le perle ho inserito delle coppette color oro altrimenti la collana in perle millefiori sarebbe stata troppo uniforme.

Le perle millefiori sono ottenute ricoprendo il leggero strato di vetro molle che si trova attorno al ferro con tante sezioni di murrina, compattandola mediante l’uso di semplici strumenti. Per questo risultano sempre diverse

Collana in rodonite

rodonite

La collana in rodonite è un’altro “esperimento” di accostamento tra pietra dura e perle in vetro di Murano: il risultato è completamente diverso da quello in quarzo rosa e perle di Murano che potete vedere qui. Se in quella in quarzo rosa ho puntato sul contrasto di colore, in questa creazione ho scelto di giocare tutta la collana su un’unica tonalità del rosa, quindi rosa della rodonite e rosa nelle perle di Murano con il contrasto più scuro dell’inserimento del disegno scuro e dorato. Differenti anche nell’effetto: più allegra e sbarazzina quella in quarzo rosa, più seria quasi classica questa in rodonite.

Bellissimo il tono di rosa di questa rodonite ancora più accentuato dagli elementi argentati che dividono gli elementi e dalle perle di Murano variegate.

Il gioco e il movimento l’ho trovato nelle varie forme delle perle di pietra dura, di quelle in vetro e nei link argentati attorcigliati su se stessi, molto particolari che sono inseriti nel nodo ad orefice delle perle perchè non mi piaceva il distacco che se sarebbe visto se avessi collegato perle e elementi argentati con degli anellini.

Portacandele Tiffany

portacandele tiffany 2

Il portacandele Tiffany è il risultato del corso a cui ho partecipato la scorsa domenica all’Hobby Show di Milano, tenuto da Laura di Sottovetro. E’ la seconda volta che partecipo a questo corso e la tecnica Tiffany mi piace sempre di più. La volta scorsa il corso era sulla realizzazione di pendenti con la tecnica Tiffany.

I primi oggetti che vengono in mente quando si parla di Tiffany sono le famose lampade in vetro colorato realizzate nei primi anni del 900 da Louis Comfort Tiffany che ha applicato questa tecnica anche a meravigliose vetrate.

Come vi dicevo, nel primo corso abbiamo realizzato 3 pendenti: quello che ho capito è che non è una tecnica difficile se si tratta di realizzare piccoli pezzi ma ci vuole molta pazienza e precisione nel posizionare il rame che permette la saldatura dei vari pezzi di vetro. La parte più complicata però è il taglio del vetro: ci vorrà molto esercizio per riuscire a tagliarlo dove e come voglio io ma, come in tutte le cose, la pratica è essenziale per imparare.

Questi sono i pendenti che avevo creato: si vedono tutte le imperfezioni del taglio e del posizionamento del rame ma vedere nascere dalle mie mani dei pezzi con questa tecnica che credevo irraggiungibile non ha prezzo

portacandeletiffany 3

In questo corso, leggermente più avanzato del primo, ho realizzato un portacandele Tiffany in cui la difficoltà maggiore era quello di saldare nelle 3 dimensioni. Devo dire che il risultato mi soddisfa anche se è solo la seconda volta che utilizzo questa tecnica e sicuramente continuerò a provare per poterla affinare.

Ed ecco il portacandele tiffany finito

portacandele tiffany 1

portacandele tiffany