Questo arrotolato di tacchino l’ho pensato quando nei giorni scorsi faceva caldo che sembrava di essere in estate e già si pensava a mangiare piatti freddi. Ora che è estate ma sembra di essere in autunno mi accorgo che può essere anche mangiato caldo. A voi la scelta.

Ingredienti per 4 persone:

2 fette grandi di fesa di tacchino

4 uova

1 cucchiaio di grana grattugiato

1 zucchina

1 hg di mortadella

olio d’oliva

burro

rosmarino

sale

Per prima cosa tagliare la zucchina a fettine sottili nel verso della lunghezza e farle sbollentare per 5 minuti in acqua bollente.

Preparare una frittata con 4 uova, 1 cucchiaio di grana grattugiato e sale. Cuocerla in una padellina con una noce di burro. Quando è pronta lasciarla raffreddare in un piatto.

Stendere su un foglio di carta da forno le fette di fesa di tacchino e sovrapporle un poco. Mettere le zucchine sbollentate su tutta la superficie della carne, la frittata e le fette di mortadella. Arrotolare il tutto aiutandovi con il foglio di carta e legarlo ben stretto con lo spago da cucina.

Mettere in una padella un cucchiaio di olio d’oliva, una noce di burro e un rametto di rosmarino. Far sciogliere il burro, adagiarvi il rotolo e farlo rosolare da tutte le parti. A questo punto salare e aggiungere un po’ d’acqua. Lasciare cuocere coperto per circa un’oretta aggiungendo poca acqua se dovesse asciugare troppo.

Nel sughetto della carne ho fatto cuocere delle patate tagliate a tocchetti.

Mangiatelo caldo o freddo come lo preferite.