Crea sito

Pietra dura

collana lunga

Questa collana lunga in onice e perle di Boemia è la seconda collana che ho creato per la mia amica di cui vi avevo parlato qui. Per differenziare il più possibile le due collane, la soluzione migliore è stata crearne una lunghissima e da annodare. In sostanza lo stile è lo stesso: stesso colore, stesse perle in onice e perle di Boemia e stessi inserti in metallo argentato ma cambia completamente la forma. Questa è lunga più di 2 metri per cui è possibile non solo annodarla davanti ma, se pensiamo ad un abbigliamento estivo senza colletti, possiamo prima arrotolarla intorno al collo e poi annodarla. Le perle di Boemia e onice sono di forme diverse per dare movimento alla collana e non renderla troppo uniforme altrimenti, secondo i miei gusti, sarebbe sembrata “noiosa”.

“Le materie prime fondamentali per la produzione del vetro sono le sabbie per vetrerie (fondibili). Si tratta di minerali granulari, di un colore chiaro o persino bianco (sabbie silicee, o arenarie poco solide). Oltre al quarzo, assolutamente dominante, le sabbie per vetrerie contengono anche grani di altri minerali – per la maggior parte spati, miche e cosiddetti minerali pesanti (ad esempio: granato, zircone, tormalina, magnetite). Come legante di solito vengono utilizzati minerali argillacei (per esempio caolinite). I più grandi e importanti giacimenti delle sabbie per vetrerie in Repubblica Ceca sono concentrati nel giacimento gessoso boemo. La Repubblica Ceca ha per la produzione del cristallo le migliori condizioni ed è proprio questo il motivo per cui i suoi prodotti di vetro raggiungono livelli mondiali.” (testo da CZ COT)

agata verde

Le perle della collana in agata verde e perle di madreperla sono uno degli acquisti fatti al mare un paio d’anni fa. Al mercato di  Follonica, dove passo le vacanze estive, c’è un meraviglioso banchetto che vende tantissime pietre dure anche sciolte, cosa strana per me perchè dove abito, hanno cominciato solo da poco a venderle così. Di solito dedico una mattina solo per visitare questa bancarella e scegliere le pietre nelle forme che più mi piacciono in attesa che, prima o poi, venga l’ispirazione per utilizzarle. L’abbinamento di questa collana in agata verde con le perle di madreperla bianche mi solleticava da un po’, in più il verde è il colore che ho sempre preferito in assoluto. Mi piace molto l’abbinamento dell’agata verde con le perle bianche in madreperla: nonostante la dimensione e le forme varie delle perle verdi, le perle bianche danno classicità alla  collana dai componenti di forma insolita.

“Se la si incontra in Natura può sembrare un ‘sasso’ qualsiasi: l’Agata infatti si presenta come un Geode, che al suo interno nasconde una cavità straordinariamente colorata e dalle peculiari striature (qualora priva di cavità, viene chiamata ‘Mandorla d’Agata’). Si può trovare di molteplici colori, anche se è uso diffuso ricorrere alla colorazione artificiale. Come regola generale, le Agate Blu, Verde, Giallo e Fucsia sono state trattate.” (testo da Le pietre delle meraviglie ). 

Questa collana in pietra dura è nata accostando perle che erano avanzate da altre creazioni. 

collana in pietra dura

Infatti, come si può vedere, ci sono quarzo, quarzo rosa, diaspro, corniola e onice. Il caso ha voluto che le perle fossero tutte a scalare ed è bastato trovare una pietra pendente di diaspro rosa e la collana in pietra dura è nata da sola. 

Anche l’accostamento dei colori è molto piacevole, le pietre scure fanno da contrasto a quelle chiare e nessuna si sovrappone all’altra: una collana adatta a tutte le stagioni. Un bel maglioncino a girocollo per l’inverno o una bella camicetta aperta in estate vengono completate da questa collana.

Sono appena passate le feste natalizie e già penso alla primavera, la stagione che finalmente spazzerà vai il freddo, la nebbia, il gelo e tutto quello che più odio durante l’anno: l’inverno.

Ogni tanto inserisco la chiavetta nel pc e mi riguardo le foto scattate nei viaggi fatti in primavera: un’esplosione di colori, fiori, cielo azzurro. 

Ed ecco la primavera al Lago Maggiore:

fiori 1

fiori 2

lago maggiore

e quella in Olanda

olanda

Ecco perchè per la prima creazione realizzata e che vi presento nell’anno nuovo ho scelto il nome “primavera”: 

primavera

Un delicato girocollo con perle in madreperla dipinte a mano con dolcissimi fiori, perle di vetro rosa e verde e un medaglione centrale in madreperla, anche questo dipinto a mano, in cui spiccano teneri fiorellini. Quello che mi è piaciuto di più una volta finito il girocollo è stato quel tocco di verde dato dalle 3 perle in vetro che ho posizionato al centro della creazione e che da il giusto contrasto con tutto il rosa delle altre perle.

Ecco come mi immagino la primavera nelle mie creazioni: dolce, colorata in toni delicati ma brillanti, colori che scaldano dopo il gelo e i colori cupi dell’inverno.

La parure in agata nera che vi propongo è la sorella di quella in agata rosa che vi ho mostrato qui.

La bellezza di questa pietra è la gran varietà di colori in cui si trova in natura. A differenza di quella rosa che è molto vivace, questa è molto elegante, effetto dato anche dall’accostamento dell’agata nera alle perle in madreperla bianche. L’alternanza delle perle nere e bianche e gli intercalari in color argento lavorati danno leggerezza a tutta la parure soprattutto in presenza delle grandi perle di circa 20 cm. 

 

agata nera