Crea sito

Pietra dura

rodonite

La collana in rodonite è un’altro “esperimento” di accostamento tra pietra dura e perle in vetro di Murano: il risultato è completamente diverso da quello in quarzo rosa e perle di Murano che potete vedere qui. Se in quella in quarzo rosa ho puntato sul contrasto di colore, in questa creazione ho scelto di giocare tutta la collana su un’unica tonalità del rosa, quindi rosa della rodonite e rosa nelle perle di Murano con il contrasto più scuro dell’inserimento del disegno scuro e dorato. Differenti anche nell’effetto: più allegra e sbarazzina quella in quarzo rosa, più seria quasi classica questa in rodonite.

Bellissimo il tono di rosa di questa rodonite ancora più accentuato dagli elementi argentati che dividono gli elementi e dalle perle di Murano variegate.

Il gioco e il movimento l’ho trovato nelle varie forme delle perle di pietra dura, di quelle in vetro e nei link argentati attorcigliati su se stessi, molto particolari che sono inseriti nel nodo ad orefice delle perle perchè non mi piaceva il distacco che se sarebbe visto se avessi collegato perle e elementi argentati con degli anellini.

diaspro e perle

 

Diaspro e perle in vetro sono i tipi di perle che ho usato per creare questo girocollo.

Mi sono spesso capitate sotto mano le perle in diaspro ma, nonostante mi piacciano per il loro colore variegato che va dal rosso al verde all’azzurro con tantissime sfumature in mezzo, le ho sempre rimesse via perchè non riuscivo a trovare un abbinamento che mi soddisfacesse.

Finalmente ho trovato l’ispirazione con l’inserimento delle perle di vetro con un oriente molto accentuato.

Ho tantissime perle di forme diverse in diaspro ma questa volta ho utilizzato solo quelle tonde per il girocollo, alternandole alle perle di vetro, e quelle allungate per i pendenti.

Questo accostamento tra diaspro e perle è molto elegante e la luce delle perle di vetro bianche contribuisce ad illuminare quelle in diaspro che potrebbero risultare scure. I tre pendenti formati dalle perle di diaspro allungate danno movimento alla creazione: naturalmente i pendenti terminano con una perla che richiama quelle presenti nel girocollo.

Diaspro e perle…. finalmente un abbinamento azzeccato per una nuova creazione.

girocollo doppio

Il girocollo doppio che vi presento oggi è nato così….. una sera che “avevo voglia” di azzurro. Non so perchè ma ogni tanto mi prendono voglie di colori particolari. Sapevo di avere queste perle di agata in formati diversi ma, guardandoli, questi 2 fili piccoli da 6 mm mi hanno subito ispirato.

Senza stravolgere molto i due fili, li ho infilati e per dare luce anche se le perle sono sfaccettate e ne riflettono già molta, ho inserito qualche cristallo e delle rondelle crystal.

Mancava un punto di colore: mi sono venute in aiuto quattro rondelle in cristallo color ametista montate su color oro inserite nella parte centrale del girocollo doppio che attirano l’attenzione e arricchiscono tutta la creazione. In un quarto d’ora circa è nato il girocollo doppio, così senza un’idea ne un progetto studiato prima.

Un semplice girocollo doppio che portato su un dolcevita, un maglioncino liscio o una camicetta, veste e da colore a tutto l’outfit.

collana in agata botswana

La collana in agata botswana abbinata alle perle di cotone e ai cristalli è un accessorio a prima vista molto importante.

Il contrasto tra le striature dell’agata e le perle in cotone in tre sfumature diverse di marroni si abbinano tra di loro e le piccole perle in cristallo danno luce e leggerezza a tutta la collana in agata botswana che altrimenti risulterebbe molto scura e pesante.

Le forme diverse dell’agata del botswana invece danno movimento alla collana.

Le diverse striature dell’agata del botswana e i loro colori che vanno dal rosa al marrone al nero e al bianco, si vede molto bene soprattutto nella perla centrale, a mio avviso rendono molto affascinante questa pietra e per farla risaltare ho pensato di utilizzare delle perle di cotone che, infilate specularmente, danno anche armonia alla collana in agata botswana.

girocollo in granato

Il girocollo in granato e opale è nato girando le pagine di uno dei tanti negozi on line che “frequento” in cerca di novità. Mi aveva colpito soprattutto la forma a lamelle quadrate del granato e ho cominciato a pensare a come abbinarle in una eventuale creazione.

Quando sono arrivata all’opale ho notato subito queste piccole perle rosa quadrate e mi si è accesa la classica lampadina: la misura era la stessa quindi la parte centrale del girocollo in granato e opale era nato.

Per completare la creazione ho scelto di continuare con solo il granato per far risaltare la parte centrale e ho utilizzato delle perle tonde inframmezzate da piccole perline argentate.

Dolce e delicato trovo che il girocollo in granato e opale sia un’anticipazione delle creazioni primaverili ed estive che saranno indossate su scolli e abiti leggeri.