Crea sito

Ricette

Panino o finger food con trota salmonata affumicata?????????? Mah l’importante è la qualità se poi è grande o piccolo dipende da quando vogliamo mangiarlo

Ingredienti:

2 fette di pane casereccio
trota salmonata affumicata a fette
funghi champignon
caciocavallo a fette
olio
sale
limone

Pulire, tagliare a fettine i funghi champignon e condirli con olio, sale e un po’ di limone.
Tra due belle fette di pane casereccio mettere il caciovallo a fette, i funghi conditi e la trota salmontata affumicata a fette. Naturalmente le dosi sono a piacere

 

Questo antipasto monoporzione è servito nei piattini di Atmosfera Italiana mi ha mandato un pacco di prodotti ed ecco la prima ricettina:

Ingredienti:

Pasta sfoglia

Insalata russa (se avete tempo fatta in casa è molto meglio)

semi di papavero

semi di sesamo

olio

Accendere il forno a 220 gradi. Tagliare la pasta sfoglia con un coppa pasta, ungere le formine, mettervi la pasta, bucherellarla e mettere in forno per circa 15 minuti.

Tagliare la pasta restante a strisce sottili, spennellare con il tuorlo d’uovo e, se metà, mettere i semi di sesamo, sull’altra quelli di papavero. Cuocere in forno fino a doratura (circa 10 minuti)

Tagliare la calottina ai salatini di sfoglia e riempirli con l’insalata russa. Servire i salatini nei piattini e i bastoncini ai semi nei bicchierini

Gnocchi ripieni = tanta pazienza … ma se ne avete per questo lavoro Lunghetto da preparare la fine ripaga della fatica.

Ingredienti:

x gli gnocchi
800 gr. di patate
200 gr. di farina
1 uovo
sale

x il ripieno
1 fetta di prosciutto cotto
fontina
burro

x il condimento
burro
salvia

Preparate gli gnocchi come al solito facendo bollire le patate, passandole allo schiacciapatate e, quando sono fredde, impastando con la farina, l’uovo e un po’ di sale.
Tagliate gli gnocchi della grandezza di una noce circa.
Nel frattempo tagliate a pezzettini piccoli piccoli il formaggio e il prosciutto. Fate tostare i pezzettini di prosciutto in un pentolino con poco burro.
Armatevi di pazienza e prendete ogni gnocco, fategli un buchino nel centro, mettete un po’ di formaggio e un po’ di prosciutto. Richiudete e formate delle palline.
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata. Ci vorrà un po’ più di tempo perchè vengano a galla in quanto sono più grandi del normale. Quindi meglio tenere in caldo quelli che sono pronti nel forno caldo. Condire con burro fuso e salvia.
Naturalmente il ripieno può essere variato a seconda dei gusti. Speck, carciofi saltati al burro………….la vostra fantasia si può sbizzarrire e ogni volta sarà un piatto diverso!

E’ l’anno dei paccheri e questi paccheri ripieni funghi e ricotta sono l’inizio del consumo dei pacchi gastronomici che arrivano come regalo di Natale ogni anno. Mio marito li voleva usare per la classica pastasciutta ma io avevo altre idee e, questa ricetta, è una di quelle!

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di paccheri

50 /60 gr. di funghi secchi

450 gr. di ricotta

4 fette di pancetta affumicata tagliata sottile

1/2 cucchiaio di concentrato di pomodoro

aglio

olio evo

sale

1/2 litro di latte

50 gr. di burro

50 gr. di farina

Preparare la besciamella facendo sciogliere il burro, aggiungere la farina e far tostare. Allungare con il latte, salare e portare a cottura.

Lessare i paccheri e portarli a metà cottura. Scolarli, raffreddarli immediatamente sotto l’acqua fredda e condirli con poco olio evo in modo che non si attacchino tra di loro.

Far rinvenire in acqua i funghi secchi. In una padella far rosolare uno spicchio d’aglio in poco olio e aggiungere i funghi. Farli cuocere aggiungendo acqua. A metà cottura togliere l’aglio, aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua e portarli a cottura facendo asciugare bene il sughetto.

Una volta freddi tritare bene, con la mezzaluna o con un mixer, i funghi con le fette di pancetta affumicata e mescolarli alla ricotta.

Se avete molta pazienza riempite i paccheri del composto ottenuto con un cucchiaino altrimenti usate un sac a poche. Man mano che li riempite disponeteli in una pirofila in piedi uno accostato all’altro, copriteli con la besciamella e infornate a 220 gradi per crca 30 minuti.

Lo ammetto……preparare da sola la casetta di Natale è una soddisfazione incredibile!!!!!!!!!!!!!!! Due giorni di lavoro da pasticciona (non sono una pasticcera) però devo dire di essere soddisfatta. Il biscotto non è di pan di zenzero perchè  in casa non piace a nessuno, ma preso da La Cucina Italiana, è rimasto morbido e io ho preteso anche di farla lunga quindi il tetto cedeva in mezzo. Problema brillantemente risolto mettendo un “puntello” in mezzo alla casetta. Per meglio complicarmi la vita, mi piaceva l’idea dei muri che davano l’idea dei tronchi di legno e quindi, anzichè tirare la pasta, ho fatto non so quanti salamini di pasta di biscotto. Comunque questo è il risultato anche con l’aiuto della mia cucciolotta (che purtroppo, in questo caso, non è laureata in ingegneria civile ma aerospaziale)

Ingredienti:

per il  biscotto:

500 g farina

1 bustina lievito

120 g burro

2 uova

250 g miele

60 g mandorle macinate (ho usato la farina di mandorle)

90 g zucchero

1 bacca di vaniglia

per la pasta di zucchero:

ho utilizzato la ricetta di Dada di Giallozafferano che trovate quì

per la ghiaccia:

3 albumi d’uovo

zucchero a velo in quantità 4 volte il peso degli albumi

il succo di mezzo limone

matite di glassa colorate

meringhette

Preparazione:

Setacciare la farina con il lievito sul piano di lavoro, aggiungere il burro e impastate per 1 min. Aggiungere tutti gli altri ingredienti. Impastare fino che l’impasto non diventa compatto e liscio, formare una palla, avvolgerla in una pellicola trasparente e metterla in frigo. Dovrá stare in frigo per tutta la notte. Il giorno dopo ho cominciato a preparare il biscotto per la cottura:per le pareti ho fatto  tanti salamini accostati tra di loro in modo che in cottura si attaccassero mentre per il tetto, ho steso la pasta e tagliato le due falde. Rischiando, e mi è andata bene, ho preso tutte le misure con un righello. Visto che mi avanzava un po’ di pasta ho fatto anche due pini e le cancellate. Infornare nel forno preriscaldato per 10 min a 180°. Sfornare, i biscotti dovranno essere leggermente dorati.

Per la ghiaccia mettere gli albumi e il succo di limone nella planetaria e farli schiumare. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e lasciare montare bene.

Per l’assemblaggio ho steso la pdz e l’ho usata come base facendogli anche una montagnetta in un angolo. Poi ho montato la casetta usando come collante la ghiaccia e, sempre usando la ghiaccia e le matite di ghiaccia colorate, ho decorato il tutto. Ecco qualche particolare: