Crea sito

Dolci

Lo ammetto……preparare da sola la casetta di Natale è una soddisfazione incredibile!!!!!!!!!!!!!!! Due giorni di lavoro da pasticciona (non sono una pasticcera) però devo dire di essere soddisfatta. Il biscotto non è di pan di zenzero perchè  in casa non piace a nessuno, ma preso da La Cucina Italiana, è rimasto morbido e io ho preteso anche di farla lunga quindi il tetto cedeva in mezzo. Problema brillantemente risolto mettendo un “puntello” in mezzo alla casetta. Per meglio complicarmi la vita, mi piaceva l’idea dei muri che davano l’idea dei tronchi di legno e quindi, anzichè tirare la pasta, ho fatto non so quanti salamini di pasta di biscotto. Comunque questo è il risultato anche con l’aiuto della mia cucciolotta (che purtroppo, in questo caso, non è laureata in ingegneria civile ma aerospaziale)

Ingredienti:

per il  biscotto:

500 g farina

1 bustina lievito

120 g burro

2 uova

250 g miele

60 g mandorle macinate (ho usato la farina di mandorle)

90 g zucchero

1 bacca di vaniglia

per la pasta di zucchero:

ho utilizzato la ricetta di Dada di Giallozafferano che trovate quì

per la ghiaccia:

3 albumi d’uovo

zucchero a velo in quantità 4 volte il peso degli albumi

il succo di mezzo limone

matite di glassa colorate

meringhette

Preparazione:

Setacciare la farina con il lievito sul piano di lavoro, aggiungere il burro e impastate per 1 min. Aggiungere tutti gli altri ingredienti. Impastare fino che l’impasto non diventa compatto e liscio, formare una palla, avvolgerla in una pellicola trasparente e metterla in frigo. Dovrá stare in frigo per tutta la notte. Il giorno dopo ho cominciato a preparare il biscotto per la cottura:per le pareti ho fatto  tanti salamini accostati tra di loro in modo che in cottura si attaccassero mentre per il tetto, ho steso la pasta e tagliato le due falde. Rischiando, e mi è andata bene, ho preso tutte le misure con un righello. Visto che mi avanzava un po’ di pasta ho fatto anche due pini e le cancellate. Infornare nel forno preriscaldato per 10 min a 180°. Sfornare, i biscotti dovranno essere leggermente dorati.

Per la ghiaccia mettere gli albumi e il succo di limone nella planetaria e farli schiumare. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e lasciare montare bene.

Per l’assemblaggio ho steso la pdz e l’ho usata come base facendogli anche una montagnetta in un angolo. Poi ho montato la casetta usando come collante la ghiaccia e, sempre usando la ghiaccia e le matite di ghiaccia colorate, ho decorato il tutto. Ecco qualche particolare:


 

Questo dolce di castagne e ricotta è stato un esperimento decisamente riuscito.

Ingredienti:
per le crepes:
3 uova
5 cucchiai di farina di castagne
1 pizzico di sale
latte q.b.
per il ripieno:
450 gr. di ricotta
2 cucchiai di zucchero a velo
½ bacca di vaniglia
2 blocchi di cioccolato fondente

Mettere la ricotta in un colino e farla sgocciolare bene.
Preparare il composto per le crepes sbattendo le uova con la farina di castagne, il pizzico di sale e latte quanto basta per ottenere una pastella non troppo densa e non troppo liquida. Lasciare riposare per circa una mezz’ora.
Ungere leggermente un padellino e cuocervi le crepes. A me ne sono uscite 6.
Tritare con un coltello i blocchi di cioccolato. Passare la ricotta al setaccio. Aggiungere lo zucchero a velo, i semini di mezza bacca di vaniglia e mescolare bene. Per ultimo aggiungere il cioccolato sbriciolato.
Montare il dolce a strati mettendo una crepes e un po’ di ricotta lavorata fino alla fine degli ingredienti. Per guarnizione ho utilizzato la prima crepes che solitamente non riesce bene tagliata a striscioline sottili.
Spolverizzare di zucchero a velo al momento di servire.

Una crema di cioccolato alle nocciole oppure la famosa Nutella!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ho trovato questa ricetta nel libro di Luisanna Messeri “il club delle cuoche 2”. Non laboriosa: un buon mixer è quello che serve.

Ingredienti:

150 gr. di nocciole spellate e tostate

200 gr. di cioccolato fondente

100 gr. di cioccolato al latte

100 gr. di zucchero fine

1 dl di latte intero (io uso quello di capra)

90 gr. di olio di semi di arachide (anche se penso che l’ottimo sarebbe l’olio di nocciole)

semi di una bacca di vaniglia

Mettere le nocciole nel mixer e tritarle fino a farle diventare una pasta. Aggiungere lo zucchero e continuare a frullare. Unire i due tipi di cioccolato tagliati a pezzettini e frullare ancora.

Aggiungere il latte, l’olio, i semi di vaniglia e continuare a frullare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Cuocete a bagno maria per un quarto d’ora, senza mai arrivare a bollore, sempre mescolando, fino ad avere la giusta consistenza. Trasferire la crema nei barattoli e conservare in frigorifero.

La torta sabbiosa è simile alla torta paradiso ma, lo dice il nome, la sensazione che si prova in bocca è quella della sabbia molto fine. Generalmente si mangia con la crema al mascarpone.

Ingredienti:
300 g zucchero semolato
300 g burro
150 g farina 00
150 g fecola
4 uova
la scorza grattugiata di un limone
i semi di mezza bacca di vaniglia
1 bustina lievito in polvere

Montare gli albumi a neve. Montare benissimo il burro ammorbidito con lo zucchero e la scorza del limone. Io l’ho fatto con il kenwood: se lo si fa con un frullino bisogna montare per almeno 10 minuti. Amalgamarvi uno alla volta i tuorli e montare ancora. A questo punto incorporare gradualmente mescolando dall’alto verso il basso la farina, la fecola e il lievito setacciati. Unire al composto le chiare montate a neve ferma continuando a mescolare dal basso verso l’alto.
Versare il tutto in una tortiera a cerniera da 24 cm imburrata e infarinata e cuocere in forno a 170° per 50-55 minuti circa, senza assolutamente aprire il forno.
Togliere dal forno. Dopo circa un quarto d’ora toglierla dalla teglia e farla raffreddare su una gratella da dolci.

Lo so………il cioccolato in estate non si dovrebbe mangiare. Ma chi riesce a farne a meno??????? Ricetta presa da un vecchio numero allegato a Pratica.

Con questa ricetta (ed è solo la prima) partecipo alla raccolta “Dolci si …. ma senza forno” di GialloZafferano.

 

Ingredienti (per 4 persone):
1/2 litro di latte
60 gr cacao amaro
3 cucchiai di zucchero
50 gr di farina
50 gr di burro
1 cucchiaio di rum
2 prese di cannella in polvere

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero, il cacao e la cannella. Versatevi sopra un po’ alla volta il latte, mescolando con una frusta per sciogliere i grumi. Trasferite la crema in una casseruola, unite il burro a pezzetti e portate lentamente a ebollizione. Lasciate cuocere 5 minuti sempre mescolando. Prendere uno stampo da budino o 4 ciotoline, bagnatelo/e con il rum e versate il rimanente rum nella casseruola mescolando bene. Versate la crema nello stampo/ciotoline, fate raffreddare a temperatura ambiente e poi mettere in frigo per qualche ora.