Crea sito

Primi piatti

Gnocchi ripieni = tanta pazienza … ma se ne avete per questo lavoro Lunghetto da preparare la fine ripaga della fatica.

Ingredienti:

x gli gnocchi
800 gr. di patate
200 gr. di farina
1 uovo
sale

x il ripieno
1 fetta di prosciutto cotto
fontina
burro

x il condimento
burro
salvia

Preparate gli gnocchi come al solito facendo bollire le patate, passandole allo schiacciapatate e, quando sono fredde, impastando con la farina, l’uovo e un po’ di sale.
Tagliate gli gnocchi della grandezza di una noce circa.
Nel frattempo tagliate a pezzettini piccoli piccoli il formaggio e il prosciutto. Fate tostare i pezzettini di prosciutto in un pentolino con poco burro.
Armatevi di pazienza e prendete ogni gnocco, fategli un buchino nel centro, mettete un po’ di formaggio e un po’ di prosciutto. Richiudete e formate delle palline.
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata. Ci vorrà un po’ più di tempo perchè vengano a galla in quanto sono più grandi del normale. Quindi meglio tenere in caldo quelli che sono pronti nel forno caldo. Condire con burro fuso e salvia.
Naturalmente il ripieno può essere variato a seconda dei gusti. Speck, carciofi saltati al burro………….la vostra fantasia si può sbizzarrire e ogni volta sarà un piatto diverso!

E’ l’anno dei paccheri e questi paccheri ripieni funghi e ricotta sono l’inizio del consumo dei pacchi gastronomici che arrivano come regalo di Natale ogni anno. Mio marito li voleva usare per la classica pastasciutta ma io avevo altre idee e, questa ricetta, è una di quelle!

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di paccheri

50 /60 gr. di funghi secchi

450 gr. di ricotta

4 fette di pancetta affumicata tagliata sottile

1/2 cucchiaio di concentrato di pomodoro

aglio

olio evo

sale

1/2 litro di latte

50 gr. di burro

50 gr. di farina

Preparare la besciamella facendo sciogliere il burro, aggiungere la farina e far tostare. Allungare con il latte, salare e portare a cottura.

Lessare i paccheri e portarli a metà cottura. Scolarli, raffreddarli immediatamente sotto l’acqua fredda e condirli con poco olio evo in modo che non si attacchino tra di loro.

Far rinvenire in acqua i funghi secchi. In una padella far rosolare uno spicchio d’aglio in poco olio e aggiungere i funghi. Farli cuocere aggiungendo acqua. A metà cottura togliere l’aglio, aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua e portarli a cottura facendo asciugare bene il sughetto.

Una volta freddi tritare bene, con la mezzaluna o con un mixer, i funghi con le fette di pancetta affumicata e mescolarli alla ricotta.

Se avete molta pazienza riempite i paccheri del composto ottenuto con un cucchiaino altrimenti usate un sac a poche. Man mano che li riempite disponeteli in una pirofila in piedi uno accostato all’altro, copriteli con la besciamella e infornate a 220 gradi per crca 30 minuti.

La vellutata di broccolo patate e carota è un’idea per non  buttare il gambo del broccolo che è altrettanto buona del fiore che si mangia normalmente. 

Ingredienti per 2 persone:

1 gambo di broccolo

1 carote

4 patate medie

1 spicchio d’aglio

brodo di carne o un dado

sale

olio evo

crostini di pane

Pulire il gambo del broccolo, la carota e pelare la patate. Mettere a cuocere nella vaporiera per 20 minuti. Far colorire in poco olio lo spicchio d’aglio e poi toglierlo. Mettere le verdure cotte e far insaporire, aggiungere il brodo quanto basta e lasciare cuocere. Quando sarà pronta, passarla con il minipimer, regolare di sale e far addensare.

Aggiugere dei crostini di pane e servire.

Il risotto giallo con osso buco è uno dei miei piatti preferiti. Soprattutto l’osso anzi, più precisamente il buco e cioè il midollo. Quando questo piatto lo serve mia mamma nelle riunioni di famiglia c’è la caccia al buco!!!!!

Ingredienti (per 2 persone):

x il risotto:

160 gr. di riso Carnaroli
1 cipolla piccola
1 bustina di zafferano
brodo (possibilmente di carne)
sale
burro per mantecare

x l’osso buco:

2 ossi buchi (io li preferisco di vitellone, sono più saporiti)
burro
farina
1 scatola di pelati fini da 250 gr. (oppure di piselli surgelati)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
prezzemolo tritato.

Cominciare a cuocere la carne. Tagliare con un coltello o con un paio di forbici i bordi degli ossi buchi altrimenti si arriccerebbero in cottura, infarinarli e togliere quella in eccesso. In una pentola dai bordi alti, sciogliere i burro e mettere a rosolare la carne da ambo i lati. Sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare. Aggiungere i pelati, un po’ d’acqua, abbassare la fiamma e far cuocere molto lentamente. Girare spesso con una paletta per evitare che si rompano durante la cottura e che si attacchino. A metà cottura salare. Se necessario aggiungere durante la cottura un po’ acqua. Far cuocere per almeno 2 ore o fin quando la carne risulta morbida e il sugo addensato. A fine cottura aggiungere il prezzemolo tritato.

Per il risotto mettere a soffriggere nell’olio la cipolla tritata. Mettere il riso e far tostare bene. Aggiungere il brodo poco per volta. A metà cottura aggiungere lo zafferano sciolto in poco brodo. Quando il riso è cotto (circa 18 minuti per il carnaroli) spegnere il fuoco e mantecare con la noce di burro.

Si serve il risotto insieme all’osso buco e un po’ di sugo della carne.

E lo so che i maltagliati e fagioli non si fanno con i faglioli in scatola ma tra i lavori in casa, mio marito che pressava per mangiarla e considerato che ho preparato la pasta fresca per la pasta al forno di domani……..l’ho preparata per cena in mezz’ora.

Ingredienti (x 2 persone):

pasta fresca avanzata

1 scatola di faglioli borlotti

1 cucchiaino di pomodoro concentrato

qualche foglia di salvia

uno spicchio d’aglio

olio evo

sale

pepe

 

Soffriggete l’aglio e le foglie di salvia in un po’ d’olio. Togliere l’aglio e la salvia e aggiungete i fagioli scolati e sciacquati e fateli insaporire 2 minuti. Aggiungete un paio di bicchieri d’acqua dove avete sciolto il concentrato di pomodoro. Lasciate bollire 10 minuti. Togliete dal fuoco e mettete da parte un mestolo di fagioli. Gli altri insieme al brodo di cottura passatelo al passaverdura o frullatelo. Rimettete i fagioli interi, salate, pepate e portate a bollore. Aggiungere la pasta e portare a cottura.