Crea sito

Ricerca per "orecchini"

 

 

girocollo con cristalli

Con il girocollo con cristalli si chiudono i miei tutorial realizzati in collaborazione con House of gem. Questo girocollo realizzato con i bellissimi cristalli e una sottilissima catena in argento che potrete trovare sul sito di House of gem, può essere indossato in pendant con gli orecchini pendenti oppure con gli orecchini con cristalli. Lo so che ormai si trovano ovunque delle barrette simili (anche in swarovski) ma la soddisfazione che si prova a crearne uno con le proprie mani è impagabile.

Questo è un tutorial un po’ più difficile degli altri però, se seguite attentamente lo schema che troverete più avanti, riuscirete anche voi a realizzare questo girocollo con cristalli.

Per realizzarlo vi occorre:

1,80 m di catena sottile in argento
67 cristalli
filo in silicone misura 0,25
2 chiudicordoncini
1 anellino da 5 mm
1 anellino da 8 mm
1 moschettone
Smalto trasparente o colla per bijoux

girocollo con cristalli 2

Tagliate circa 2 m di filo in silicone e formate un rettangolo in cristalli seguendo lo schema. Un consiglio che posso darvi è di cercare di tenere sempre separati i due fili per evitare che si formino nodi, cosa che vi costringerebbe a ricominciare tutto da capo. Inserite i primi cristalli a metà filo e seguite il seguente schema.

girocollo con cristalli 4

Piegate a metà nel senso della lunghezza il rettangolo che avete ottenuto e chiudetelo sempre seguendo il seguente schema

girocollo con cristalli 5

Fate due nodini e, prima di tagliare il filo, mettete un goccio di smalto per unghie trasparente o di colla per evitare che il nodo si disfi e lasciate asciugare bene.

Piegate in 4 la catena e inserite un chiudicordoncino per parte schiacciando bene

girocollo con cristalli 3

 

Infilate il centrale in cristalli nella catena, inserite da una parte il moschettone e dall’altra l’anellino più grandi e il girocollo con cristalli è pronto.

girocollo con pendenteIl girocollo con pendente è il nuovo tutorial in collaborazione con House of gem. Prendendo spunto dal pendente per foulard (che potete vedere qui), ho voluto creare un girocollo con pendente con queste meravigliose perle in vetro artigianali sui toni del bianco e dell’oro e, per una volta, ho utilizzato la catena e la minuteria color oro.

Vediamo cosa serve:

5 perle in vetro artigianali
5 chiodini
4 coppette
catena color oro
1 anello lavorato da 18 mm
7 anellini da 5 mm
1 anellino da 8 mm
1 moschettone

girocollo con pendente 1

Dalla catena tagliatene un pezzo da 45 cm per il girocollo e 5 pezzi rispettivamente da 1 cm, 1,5 cm, 2 cm, 2,5 cm e 3 cm. Con la tecnica che vi ho fatto vedere per gli orecchini con cristalli (che potete trovare qui) , inserite il chiodino nella perla, formate l’anello e, prima di chiuderlo, inserite la catenella. Se doveste avere nelle perle un foro troppo grande, come è successo a me nelle perle attorcigliate, utilizzate le coppette come si può vedere nella foto sotto.

girocollo con pendente 2

Adesso, utilizzando gli anellini, collegate le catenelle con le perle all’anello centrale. Piegate a metà la catena del girocollo e trovate la maglia centrale: collegate anche questa all’anello centrale con un anellino.

girocollo con pendente 3

Attaccate un anellino da 8 mm da una parte della catena e il moschettone dall’altro. Se il vostro anello centrale è inciso solo da una parte, fate attenzione da che parte mettere il moschettone per evitare che la parte decorata vada sotto.

Il vostro girocollo con pendente è pronto. Spero vi piaccia

girocollo con pendente 4

parure in swarovski

La parure in swarovski è nata per il compleanno di mia figlia. Come tanti parenti, amici e conoscenti di quelle persone che creano qualcosa, anche lei ha spesso approfittato o è rimasta “vittima” dei regali handmade della sottoscritta. Quest’anno ho deciso che per il suo compleanno le avrei creato una parure in swarovski rosa che è il suo colore preferito, senza quei grandi “sassi” (come chiama lei le pietre dure) che generalmente uso per le mie creazioni. Questione di gusti.

La parte divertente della parure in swarovski è stato l’acquisto della materia prima: ho misurato, diviso, moltiplicato, contato e…. alla fine dal progetto iniziale, che prevedeva solo il girocollo e gli orecchini, mi sono ritrovata con girocollo, orecchini, braccialetto e un’altra decina di perle in rimanenza (ma solo perchè io sono una persona previdente 😉 ).

Come succede sempre quando si usano le perle e gli swarovski elements, il risultato è sempre molto elegante. L’idea della parure in swarovski è partita dall’utilizzo dei connettori che ho unito uno all’altro inframmezzandoli con perle tonde sempre in swarovski. La dimensione delle perle di 6 mm e il loro colore rosa tenue rende la parure molto delicata, non invadente ed estremamente elegante.

parure in perle di fiume e agata

 

La parure in perle di fiume e agata è una creazione nata per una persona che, senza pormi nessun limite di colore o materiale o altro, voleva farsi il regalo di Natale.

E’ partito tutto dalla perla in agata centrale: mi piaceva l’idea di realizzare una parure che ruotasse intorno a questa perla. L’abbinamento migliore che mi è venuto in mente è stato quello con le perle di fiume. Ho scelto quelle rosate perchè quelle bianche creavano un contrasto di colore troppo forte: con queste la parure in perle di fiume e agata risulta essere più delicata. Due fili di perle , uno infilato nell’agata centrale e due che girano intorno alla perla e poi semplicemente intrecciati, formano il girocollo. 

Naturalmente in un parure non possono mancare il braccialetto e gli orecchini. Purtroppo la perla in agata era tropo grande rispetto al polso della persone che me l’aveva richiesta per poter essere inserita nel braccialetto. Così ho scelto di inserire delle perle in vetro madreperlate nello stesso colore del centrale in agata. Nel braccialetto a 3 fili, per richiamare i 3 fili del girocollo, le perle in vetro sono state inserite solo nel filo centrale, mentre negli orecchini sono state usate come chiusura del pendente. 

Una volta indossato il colore della parure in perle di fiume e agata è risultato pienamente azzeccato anche con il colore della pelle della persona che mi ha richiesto questa creazione. 

Parure in sodalite

Per la parure in sodalite mi piaceva l’idea di abbinare tanti tagli diversi di una stessa pietra. L’unica eccezione sono i cristalli utilizzati per dare più luce alla collana e al bracciale

Sodalite significa “Pietra di Sodio”.   Variegata ed affascinante, simile al lapislazzuli, la Sodalite se ne distingue perché se incisa durante la lavorazione diventa violacea.  La sua classificazione distinta da quella del lapislazzuli è recente, per questa ragione le virtù delle due pietre venivano confuse: la Sodalite come il Lapislazzuli simboleggia la notte stellata ed evoca una dimensione divina e magica. Viene usata come talismano che, come una stella benefica, aiuta a individuare i propri obiettivi e a realizzare i propri ideali nella vita.
Di colore blu, raramente uniforme e verdastro o azzurrognolo, in genere è punteggiata di grigio o nero ed è striata di bianco per la presenza di calcite.
Essendo opaca, non viene sfaccettata, si preferisce il taglio a cabochon o in sferette. In gioielleria si usa per collane, bracciali, orecchini, spille, anelli. Se ne fanno anche oggetti ornamentali per la casa.
E’ fragile, teme gli urti e si scalfisce facilmente

(testo tratto da http://www.gemmyx.com)