Crea sito

Pietra dura

collana in corallo

La collana in corallo bambù è una creazione dedicata all’estate che sta per arrivare.

Naturalmente come in quella che vi ho presentato qui, è realizzata in corallo bambù, una pianta marina che, opportunamente trattata e colorata, assomiglia tantissimo al corallo vero.

I due fili sono rimasti a lungo nella scatola perchè non sapevo come utilizzarli: volevo qualcosa di speciale per una collana in corallo, non il semplice filo che comunque è molto bello ma che trovo noioso.

L’idea di utilizzare il connettore con swarovski in color argento è stata la soluzione che cercavo. Ho infilato in un cavetto la parte superiore e ho utilizzato un moschettone per chiudere la collana. Per il pendente invece ho concatenato a rosario e perle cercando di equilibrare la lunghezza totale della collana. Così realizzato il pendente dà leggerezza a tutta la creazione.

collana di agata

La collana di agata che vi presento oggi è un esperimento che ho voluto fare: montare una collana su un cordoncino di cotone cerato.

Mi piaceva l’idea di avere delle perle che scorrevano su un cordoncino. Ho pensato quindi di infilare le perle di agata facendo dei semplici nodi per separarle, a distanza variabile in modo che queste potessero scorrere liberamente. Naturalmente la misura del cordoncino è studiata per fare in modo che, avendo le perle un foro più largo del cordoncino stesso, queste possano scorrere fino al nodo che le ferma. Alternando perle a forma di fuso più grandi a perle tonde (anche queste di dimensioni diverse) di diversa tonalità di blu e azzurro, ho ottenuto un gioco sia di colore che di forma e, con le perle che si spostano a seconda di come viene indossata la collana, anche una collana sempre diversa.

La collana di agata è molto lunga per cui non ho utilizzato chiusure ma ho semplicemente fatto un noto per bloccare  le perle. La si può benissimo indossare ad uno o a due giri. Lo stile di questa collana è decisamente sportivo per cui l’outfit indicato dovrà essere dello stesso genere: un paio di jeans e una camicia bianca penso sia l’abbinamento migliore per mettere in risalto lo stile e il colore delle perle di agata utilizzate per realizzare la collana. 

parure in ametista

 

La parure in ametista è la protagonista della “Staffetta di blog in blog” (qui il link della pagina facebook),

staffetta

l’iniziativa comune a tanti blog che ogni 15 del mese si accorda per pubblicare un articolo su un argomento concordato….. e come recita il titolo, l’argomento di questo mese è “Nel mio armadio ho trovato”.

Spesso aprire l’armadio riserva tante sorprese: abiti a parte (e nel mio ce ne sono veramente tanti), spesso troviamo vecchi oggetti dimenticati, “scheletri” (e chi non ne ha 😉 ) e anche “fantasmi” (e se non si è pronti ad affrontarli a quel punto è meglio richiudere le ante e lasciarli in pace). Io, che sono conosciuta per il mio “ordine”, se apro un armadio a caso sono sicura che salteranno fuori perle e pietre dure come in questo caso. Un sacchettino con chips di ametista che non ricordavo neanche di avere: sicuramente uno dei primi acquisti fatti quando ho iniziato a creare bijoux.

Che farne delle chips? Ma una parure in ametista. Ho preso qualche perla di forme diverse sempre in ametista, una stella, un cuore, un rettangolo e qualche perla rosata, le ho alternate alle chips infilate su due fili ed ecco che il girocollo ha preso forma. Per il braccialetto ho semplicemente infilato le chips su un filo elastico, comodo e resistente. La parure è finita. Quasi quasi, visto il risultato finale, provo ad aprire qualche altro armadio…. tanto sicuramente troverò qualche altra pietra 😉 

Cosa avrà trovato nel suo armadio Marzia? Siete curiosi? Andate a vedere sul suo blog Cronache di una bionda

Collana giada e calcedonio

La collana giada e calcedonio …. della serie quando la moda ci da una mano. Ho scoperto, dopo averla creata, che quest’anno i colori di moda sarebbero stati quelli pastello. Non sono una persona che segue le mode anzi, mi piace indossare quello che mi piace e se anche non è di moda non mi interessa niente. Però quest’anno evidentemente le mie ispirazioni corrispondono con i dettami della moda.

La collana giada e calcedonio è anche l’esempio lampante di quando si dice che il particolare fa la differenza.

Era già un po’ di tempo che mi frullava in mente di accostare il rosa e l’azzurro ma immaginavo altro. Quando ho iniziato la collana avrebbe dovuto essere tutta in agata rosa ma, mentre preparavo la cena, mi è venuta un’idea. Perchè non dividere tutto quel rosa che mi sembrava noioso con qualche perla di calcedonio azzurra? Devo dire che l’idea è stata buona. Ho diviso le “macchie” azzurre del calcedonio con elementi in metallo color argento dai gruppi di perle in giada rosa e l’insieme è risultato molto più armonico e leggero. 

La collana giada e calcedonio non ha soddisfatto la mia idea di creare una collana con accostamento di colore rosa e azzurro e sto ancora pensando a come realizzarla e con che pietre quindi aspettatevi al più presto un’altra creazione con queste tinte.

giada e calcedonio

girocollo in perle tensha

Il girocollo in perle tensha è l’ultima creazione nata con le perle acquistate dalla mia amica Barbara di Babou alla fiera del Mondo Creativo di Bologna nel mese di novembre.

La realizzazione di questo girocollo in perle tensha è stata un po’ più elaborata delle altre due (che potete vedere qui e qui). Inizialmente avevo acquistato insieme con le perle giapponesi anche le perle color lilla madreperlate che vedete nella foto, in dimensioni a scalare che richiamavano le dimensioni delle perle tensha.

Una volta montata la collana però risultava all’impatto visivo troppo pesante e le perle tensha non venivano esaltate ma si confondevano tra le perle color lilla. Mi spiaceva cambiare il colore delle perle che accompagnavano le tensha perchè si abbinavano perfettamente. Ho quindi provato ad intercalare nel girocollo in perle tensha le perle più piccole: ed ecco che le perle giapponesi finalmente risalvano in tutta la loro bellezza, si abbinavano perfettamente alle perle color lilla e il girocollo risultava perfettamente equilibrato.